Aquarius: la serie su Sky Atlantic HD, Sky On Demand e Sky Online

| 13 ottobre 2015 | 0 Comments

Aquarius: la serie su Sky Atlantic HD, Sky On Demand e Sky Online

Manson diavolo in tv «Un hippy crudele icona degli Anni 60»

Su Sky debutta Aquarius, serie sul criminale musicista con Anthony del Trono di Spade: «Il lato buio di un’era»

David Duchovny torna con sei episodi di X-Files in gennaio negli Usa ma adesso è sul poster di Aquarius: i suoi occhiali riflettono un viso torvo, immerso in un multicolor da bandiera della pace. È quello di Charles Manson, il diavolo che fece uccidere Sharon Tate, il guru- musicista autodidatta che radunava adepti negli Usa di fine Anni 60.

Perché Aquarius (da domani sera su Sky Atlantic HD, Sky On Demand e Sky Online) tenta di andare oltre: raccontarci la Los Angeles psichedelica del no al Vietnam, degli hippy e delle tensioni razziali dietro la storia di Duchovny, poliziotto a caccia di Manson. Ovvero Gethin Anthony, inglese matto per il rugby, il Renly Baratheon di Trono di Spade tramutato in malvagio. «Manson era il lato oscuro della Los Angeles di quel tempo – spiega lui — parlava di amore e di pace ma era un razzista con storie di spaccio. Un contorto, carismatico, manipolatore di ragazze».

Lei come è diventato Manson?
«Grazie a film e libri, ascoltando la sua voce, studiando la California dell’epoca, comprando dischi e abiti d’epoca in negozi vintage. La sua infanzia, le violenze che ha subito, aiutano a capire un criminale che recitava costantemente un ruolo: in carcere si fingeva folle per difendersi. È diventato un’icona del male perché ha fatto uccidere la donna di Roman Polanski e perché era mandante e non esecutore eppure, a suo modo, resta un filtro attraverso cui rileggere gli Stati Uniti degli Anni 60».

Epoca di eterno fascino: perché?
«Perché era un momento di sfida all’autorità, di liberazione per i giovani. Solo che, sfortunatamente, i diritti civili e delle donne, oggi sono ancora temi attuali… E poi, per la musica: da quel periodo arriva una delle migliori colonne sonore di sempre».

Come si passa da «Trono di Spade » al Manson di «Aquarius»?
«In Trono di Spade, che ha avuto successo perché è un dramma politico senza luogo, in cui tutti possono riconoscere le dinamiche del potere nel Paese in cui vivono, avevo un’aura reale. Anche Manson ha fiducia in sé, però è un nodo di rabbia e passione, come chi viene dai bassifondi. Sfida affascinante, se reciti: non devi giudicare, non devi enfatizzare. Anche se il pubblico, e io stesso sono uno spettatore, è sempre attirato dal crimine. E, dando vita a Manson, un attore tocca le sue parti oscure. Poi deve tornare indietro».

Tags:

Category: Sky Fox

Commenta articolo


Sex Chat Live Jasmin WP-Clear 3.0 Theme