Al Barlume: risate in giallo su Sky Cinema

| 8 maggio 2015 | 0 Comments

Al Barlume: risate in giallo su Sky Cinema

Torna la serie di Sky Cinema tratta da Malvaldi «In provincia è nascosto il male»

Noi toscani ridiamo in piazza di ciò di cui gli altri italiani ridono in casa», teorizza Marco Malvaldi, pisano di nascita, chimico diventato giallista di successo. E cioè, di cosa? «La mamma, Dio e la morte », sintetizza Roan Johnson, pisano d’adozione e regista. Che approfondisce con un gioco di parole: «Di chi ci lascia si dice sempre bene.

“È morto il farmacista”. “Bene!”». E allora quelli di Sky hanno messo insieme due testi di Malvaldi (con modifiche), Johnson, Filippo Timi, Alessandro Benvenuti che rileva il compianto Monni ed ecco La tombola dei Troiai e La briscola in cinque, altri due episodi de I delitti del BarLume dopo quelli del 2013: in onda lunedì 11 e 18 su Sky Cinema 1HD, non saranno gli ultimi e la morte c’entrerà per forza, perché sempre di ammazzamenti si tratta. Ammazzamenti in una provincia di mare carnale e pettegola, dal clima vagamente Amici Miei: indagano i vecchietti delle pagine pubblicate da Sellerio («devono essere piuttosto amici, a giudicare da come stanno litigando», scriveva Malvaldi) e il barristamatematico Massimo. Cioè Timi, che non capisce le donne («Ti ricordi il codice a barre del chinotto ma non il mio compleanno», morde una) e resta diviso tra una bionda poliziotta (Lucia Mascino) e una bruna cameriera (Enrica Guidi). Almeno La tombola dei Troiai fatica un po’ a tenere insieme giallo, ironia e vari finali (riservando il meglio per i titoli di coda), ma, tra deliri sensuali in discoteca e sottotitoli che svelano i pensieri dei personaggi, si rischia di più rispetto al mondo asettico di certe fiction della tv generalista.

«Cosa cambia dalla prima serie? Abbiamo girato in giugno e luglio, all’Elba — racconta Timi — e l’isola stava svegliandosi, come i miei ormoni di quarantenne che non ha più voglia di fare tutto da solo, per quanto Internet possa aiutare. E poi, più pratichi un ruolo, più lo capisci». I cultori del Malvaldiscrittore «noteranno che l’ironia, che io inserisco nei dialoghi, qui diventa commedia degli equivoci», spiega lo scrittore, che ammette: «Non volevo scrivere più gialli con il barrista, perché è improbabile che in un piccolo paese ci sia un omicidio all’anno ma in provincia si nasconde il maligno e poi mi diverto come un cretino.

Mi rassegno all’idea che scriverò il famoso “romanzo di troppo”, sperando di essere abbastanza furbo da non pubblicarlo». Resta il dubbio: ma il BarLume esiste davvero?

«Certo, è un baretto di Tirrenia — giura Johnson — dove regnano briscola, cazzeggio, noia e burle, anche se non più crudeli come un tempo. E irriverenza. Che, in fondo, è sincerità».

Tags:

Category: Offerte Sky cinema

Commenta articolo


Sex Chat Live Jasmin WP-Clear 3.0 Theme